Gli orecchini in argento 925 e lapislazzuli di Dri Gioielli esprimono lo stile e la maestria dell’artigianato italiano e si accompagnano a ogni tipo di look accrescendone l’impatto visivo. Ogni donna desidera mettere in risalto la propria bellezza in qualsiasi occasione, che si tratti di lavoro, di una festa o di una serata speciale con la persona amata. La scelta degli orecchini più adatti dipende dalla personalità, dall’immagine che si vuole dare di sé in base alle emozioni del momento e dall’abbinamento con l’abito e la pettinatura. Gli orecchini in argento e lapislazzuli sono una soluzione perfetta per la loro versatilità perché quelli dal design più semplice portano un tocco di classe che impreziosisce ogni outfit, mentre quelli più elaborati hanno un look potente e che sorprende ed emoziona.

Il fascino sottile degli orecchini in argento

L’argento è un metallo vivo perché la sua bellezza va oltre l’aspetto estetico caratterizzato dalla morbida lucentezza: per il suo legame con le energie lunari influenza in modo sottile chi lo porta, ma a sua volta rispecchia il vissuto di chi lo indossa: può raccogliere piccoli segni dovuti all’uso ma anche a distanza di generazioni mantiene sempre un fascino particolare che si accresce col tempo. L'argento è noto fin dall'antichità e il suo nome deriva dalla radice indo-europea arg che significa “splendente” e per millenni è stato usato per monili, talismani e per realizzare specchi per donne ricche e bellissime. L’argento è anche un metallo dalle proprietà straordinarie e insospettabili: la sua duttilità è tale che da un solo grammo si può ottenere un sottilissimo filo lungo 250 metri.

Gli orecchini in lapislazzuli di Dri Gioielli

Il lapislazzuli non è solo una meravigliosa pietra dura con uno straordinario colore blu abisso, ma ha anche una storia antica di millenni e ricca di mistero. Il lapislazzuli era impiegato nei gioielli che esprimevano l’origine divina dei Faraoni, era usato nelle cerimonie religiose e indossato come talismano perché portatore di una forza divina, mentre i Romani, più prosaicamente, lo consideravano un efficace afrodisiaco. In certi periodi del medio evo il lapislazzuli era prezioso come l’oro perché le uniche miniere conosciute erano in Afghanistan. Gli studiosi di cristalloterapia affermano che il lapislazzuli è collegato ai segni zodiacali della Bilancia e dell’Acquario e ha la proprietà di favorire l’armonia e la consapevolezza di sé, e che inoltre rafforza i legami nelle relazioni portando un profondo senso di equilibrio che libera l’espressione di sentimenti ed emozioni in modo chiaro e sincero.

Recently viewed