Un bracciale in argento e perle sottolinea con eleganza qualsiasi outfit, sia elegante che sportivo o adatto a una situazione lavorativa. Grazie alla creatività del designer e alla maestria degli artigiani ci sono innumerevoli possibilità, dal semplice filo di perle collegate da lucidissime sferette in argento rodiato che conferisce tocco di sobria eleganza, agli estrosi braccialetti costituiti da una catena con numerosissime perle pendenti che si muovono leggermente seguendo i gesti della mano, fino ai bracciali multifilo che creano un look sofisticato adatto a un’occasione importante.

Bracciali in argento lavorato a regola d’arte

Tutti i pezzi che escono dal laboratorio artigianale di Dri Gioielli sono in argento 925, il titolo più alto utilizzato a livello internazionale. Significa che in un chilo di prodotto ci sono 925 grammi di argento e 75 grammi di rame, che è necessario per fare una lega resistente, dato che l’argento puro è troppo morbido e si graffierebbe facilmente. L’argento è un metallo naturalmente amico della pelle e da migliaia di anni ha un posto nella medicina: per primo Ippocrate ne descrisse le proprietà antisettiche, i Fenici lo usavano per impedire all’acqua di deteriorarsi durante i lunghi viaggi per mare e ancor oggi nel trattamento delle ustioni si impiegano dei composti d’argento per prevenire le infezioni. I casi di allergia che purtroppo si verificano sono dovuti all’aggiunta di nichel che produttori senza scrupoli usano per semplificare la lavorazione.

Bracciali in argento e perle coltivate in acqua dolce

Nella loro semplicità, le perle sono un concentrato di bellezza estetica e perfezione, avvolto da un alone di mistero, un fascino sensuale e un’impronta di nobiltà. La regina Elisabetta I d’Inghilterra aveva una tale passione per le perle che abitualmente ne portava 7 ranghi e si diceva che possedesse almeno 3000 abiti ricamati con le più preziose perle. Nell’antica letteratura dell’India la perla è considerata figlia di Soma, la Luna, ed è custodita da potenti animali mitologici nel fondo degli abissi marini. In molte tradizioni era collegata al segreto dell’immortalità e in Europa era un ingrediente importante della farmacopea medievale.

Recently viewed